Travel & Tech: un binomio imprescindibile nel settore turistico moderno

L’Innovation Report 2020 di Travolution analizza i dati dell’Ufficio di Statistica Nazionale britannico quantificando l’ammontare della spesa che nel 2019 il settore turistico ha allocato per l’Information Technology nel Regno Unito.

In linea con l’aumento del 5% degli investimenti in IT da parte degli altri settori di business britannici nel 2019, il Report registra una crescita complessiva della spesa del settore turistico del 4%, con un investimento pari a 2.1 miliardi di euro. Il trend che nell’ultimo decennio ha visto crescere positivamente gli investimenti in IT di tutti i settori di business britannici, vede però quello turistico risentire di oscillazioni più marcate rispetto agli altri.

Nel 2019 il settore del Trasporto Marittimo, sebbene l’unico, ha subito un calo della spesa rispetto all’anno precedente del 31%, dopo un dato in positivo raddoppio nel 2017. Il settore dei Tour Operator ha invece registrato il tasso percentuale di spesa più alto (+15%), malgrado si posizioni in valore assoluto penultimo per quota di budget investito in IT, seguito dalle Agenzie di Viaggio che registrano un +9% rispetto al 2018, e che in valore assoluto si attestano prime come quantità di budget investito.

Fonte: Innovation Report 2020, Travolution

Le previsioni per il 2020 prevedono una situazione meno positiva rispetto al 2019: si stima una contrazione del budget previsto per le spese in IT pari al 7%, derivata principalmente dal fallimento nel settembre 2019 della nota agenzia di viaggi inglese Thomas Cook, che da sola è responsabile del 6% del calo. I settori del trasporto aereo e degli hotel si ipotizza saranno gli unici ad aumentare la spesa in IT rispettivamente tra l’1% e il 4%, mentre il Trasporto Marittimo, le Agenzie di Viaggio e i Tour Operator si prevede subiranno un calo rispettivamente del 21%, del 18% e del 5%.

Fonte: Innovation Report 2020, Travolution 

Questa analisi, come sottolineato dalla stessa Travolution, riflette però un 2019 di notevole incertezza riguardo le sorti del paese a causa della Brexit. Ma dalle elezioni generali di dicembre si registra una notevole ripresa della fiducia per gli affari, che si riflette negli aggiornamenti commerciali di molte aziende e questo potrebbe cambiare significativamente le prospettive.

Noi di Twissen abbiamo osservato che le aziende del settore turistico, per rimanere competitive in un mercato in costante cambiamento, dovrebbero considerare gli investimenti in IT indispensabili per rispondere alle esigenze di un turismo esperienziale di qualità, altamente personalizzato e caratterizzato da processi di booking e di pagamento definiti seamless e frictionless, in grado di offrire una customer experience e un customer service di qualità.



Autore: Maria Vittoria Bandera
Graduate of the Master in Tourism Economics and Management of CISET Ca' Foscari. In 2019 she joins the Twissen Team specialising in Destination Management projects and activities of video editing.

Lascia un commento