L’importanza della collaborazione nel crisis management – WTTC Lessons Learnt

Con l’obiettivo di aiutare gli stakeholders e i players del settore turistico ad affrontare le future crisi, il World Travel & Tourism Council ha pubblicato il report “Lessons Learnt” nel quale vengono riassunte le dodici “lezioni” imparate nel corso della pandemia. 

Il primo key factor è “collaborazione e coordinamento sono fondamentali per la gestione delle crisi”

Nonostante stimoli da stakeholder rilevanti, nel corso dell’ultimo anno si è visto come la crisi non sia stata affrontata adottando una strategia di cooperazione a livello globale, che includesse soggetti pubblici e privati coinvolti nel settore turistico sia a livello nazionale che internazionale. Infatti, l’approccio dei diversi Stati in risposta alla crisi sanitaria ed economica si è spesso basato su azioni rapide e isolate a seconda dell’evolversi della pandemia. 

Inoltre, secondo il WTTC, rafforzare la collaborazione all’interno del settore permetterebbe di pianificare e gestire in maniera più puntuale le future crisi sanitarie che, a causa della globalizzazione, potrebbero diventare sempre più frequenti, richiedendo così una maggiore capacità di resilienza. 

Il report “Lessons Learnt” propone le seguenti linee guida da integrare nelle strategie future di crisis management:

  • Concentrarsi sul risk-based approach ed evitare reazioni impulsive.
  • Collaborare e coordinarsi con il maggior numero possibile di parti interessate.
  • Assumere una visione olistica della crisi e aggiornare regolarmente le misure di risposta alla stessa.
  • Coordinare la comunicazione con gli stakeholders, in particolare con le nazioni circostanti.

Noi di Twissen abbiamo osservato l’importanza della collaborazione tra le destinazioni per aumentare la competitività delle stesse. Gli ambiti di intervento sono svariati, tuttavia il crisis management deve essere affrontato su scala globale, con il coinvolgimento e una efficace comunicazione tra tutti i soggetti coinvolti nel settore.

Scarica qui il report completo.



Lascia un commento