L’impatto dei meeting ibridi sul turismo d’affari

Chi poteva prevedere un anno fa che Zoom sarebbe stato un elemento dirompente nel settore dei congressi e degli eventi? Anni di ipotesi sulla minaccia che le videoconferenze potevano rappresentare per gli hotel sono stati “molto rumore per nulla” fino allo scoppio della pandemia. Ora, la convinzione comune suggerisce che gli Hybrid Groups (gruppi ibridi), che combinano la teleconferenza con incontri in presenza, saranno una scelta prevalente nel prossimo futuro e parte permanente della nuova normalità.

NUOVO PARADIGMA, NUOVE SFIDE

Le stesse forze (risparmi sui costi percepiti, maggiore comodità, preoccupazioni per la salute) che hanno esaltato i benefici del lavoro da casa, stanno allo stesso tempo creando scompiglio sulla partecipazione agli eventi in persona. Considerate queste ulteriori sfide per il settore dei congressi:

  • I nuovi criteri per i viaggi d’affari e gli eventi includono ora i rischi legali alla salute, rendendo più complessa la decisione di approvare la partecipazione ad una conferenza.
  • L’incertezza di bloccare le sale riunioni senza essere in grado di prevedere con certezza la partecipazione virtuale rispetto a quella dal vivo richiederà un nuovo approccio sia da parte degli hotel che degli operatori del settore.
  • Lo spazio extra ora necessario per rispettare il distanziamento sociale sia nella sala riunione che nell’area ricevimento porterà ad una diminuzione dei ricavi dal food & beverage per gli hotel, a causa del ridotto numero di ospiti nei ristoranti, della diminuzione dei coperti e dell’eliminazione dei ricevimenti, creando una crescente pressione per gli hotel che devono recuperare le entrate perse attraverso soluzioni innovative e aumento dei prezzi.

Dall’altra parte, migliaia di nuovi partecipanti vengono introdotti al mondo delle conferenze online che li prepara alla futura partecipazione fisica agli stessi eventi. Ed è probabile che le riunioni ibride possano servire come una soluzione temporanea e non creino un impatto finanziario negativo dopo che la crisi si sarà placata. A breve termine, tuttavia, le potenziali entrate dei gruppi d’affari derivanti da camere, food & beverage e servizi supplementari saranno soppresse finché la pandemia non sarà alle nostre spalle.

Ironicamente, la capacità di fornire i servizi tecnici richiesti per un evento ibrido presenta una nuova opportunità per gli hotel di differenziarsi dalla concorrenza. La portata e la complessità della produzione di riunioni ibride è vasta e le strategie di prezzo saranno determinate caso per caso.

Leggi l’articolo originale



Lascia un commento