La Repubblica Ceca tra investimenti e acquisizioni

Il turismo in Repubblica Ceca è un settore che nel 2015 ha apportato al PIL nazionale un contributo diretto di circa 3 miliardi di euro, ossia il 2,5% del PIL totale, e che, secondo il report “Travel & Tourism: Economic Impact 2016” pubblicato dal WTTC, si prevede possa raggiungere il 2,7% del PIL entro il 2026. Lo stesso anno il contributo indiretto è stato calcolato in 12 miliardi di euro, ossia il 7,7% del PIL. La spesa sostenuta da turisti stranieri nel paese nel 2015 è stato di circa 6 miliardi di euro, ed è prevista una crescita annuale del 3% fino al 2026, anno in cui si prevedono quasi 16 milioni di arrivi internazionali. Come riportato dall’Agenzia per il Turismo della Repubblica Ceca, i turisti nel 2016 sono stati tra gli 8 e i 9 milioni, con aumento del circa 7% rispetto all’anno precedente.

Secondo il “Travel & Tourism Competitiveness Report” stilato dal World Economic Forum, la Repubblica Ceca si posiziona 37esima su 141 paesi per quanto riguarda la competitività in ambito turistico.

Risultano punti di forza il patrimonio culturale (42°), le infrastrutture di terra e portuali (18°) e la sostenibilità ambientale (13°). Al contrario, possono migliorare il businessenvironment (75°), la competitività dei prezzi (87°) e le infrastrutture aeroportuali (51°).

Il governo della Repubblica Ceca ha approvato nel 2013 il Piano Nazionale del Turismo 2014-2020. L’obiettivo del Piano è aumentare la competitività del settore turistico del paese sia a livello locale che nazionale, ottenendo un equilibrio tra lo sviluppo economico, socio-culturale, ambientale e regionale.

In generale, la Repubblica Ceca si posiziona come destinazione leisure; infatti, come riportato dall’Agenzia per il Turismo, nel 2015 l’80,6% del contributo del turismo al PIL del Paese proveniva da questo segmento. Nello stesso anno, Plzen è stata Città Europea della Cultura, mentre Praga e Ostrava hanno accolto i Campionati Mondiali di Hockey della IIHF, portando un grande flusso di turisti nazionali ed internazionali. I maggiori benefici sono stati riscontrati nel settore della ricettività e dei trasporti. Il report “Travel in the Czech Republic” pubblicato da Euromonitor prevede un consolidamento del Paese come destinazione leisure e un aumento in termini del segmento business. E’ fortemente atteso un ritorno dei turisti russi nel Paese, una volta che le relazioni internazionali saranno favorevoli. Inoltre, secondo il UK Foreign Travel Advice, la Repubblica Ceca resta una destinazione sicura, con un modesto tasso di criminalità cittadina e con un basso rischio derivante dal terrorismo internazionale.

Secondo uno studio condotto da ForwardKeys, la travelintelligence company che monitora i trend di viaggio analizzando quotidianamente milioni di prenotazioni di viaggi aerei, la Repubblica Ceca conoscerà nel 2017  un aumento degli arrivi di turisti cinesi.

Il 2015 è anche stato per il Paese l’anno delle vendite di viaggi online, che sono aumentate grazie agli investimenti per migliorare i servizi ai turisti, comprese alcune facilitazioni nei pagamenti, come l’accesso a metodi alternativi di pagamento (APM) come Paysafecard, Paypal e MasterPass. Le vendite si sono concentrate soprattutto attraverso dispositivi desktop. Come Reuters riporta, lo scorso dicembre l’onlineinvestorceco Rockaway Capital, che possiede la OTA Invia.cz, ha acquisito assieme al partner cinese CEFC parte della compagnia tedesca di viaggi online Unister, proprietaria di piattaforme di prenotazione di voli come Fluege.de e di pacchetti turistici come Ab-in-den-urlaub.de. La manovra ha seguito l’acquisizione della OTA polacca Travelplanet.pl, avvenuta lo scorso luglio.

Noi di Twissen abbiamo osservato che anche la Repubblica Ceca è parte del trend di consolidamento internazionale della intermediazione online, che vede come protagonisti anche i player cinesi dell’industria del Travel & Tourism. Si registrano buoni avanzamenti nell’offerta digital con lo sviluppo di soluzioni pensate per i diversi target, sebbene vi siano spazi di miglioramento per i servizi a turisti extra-europei.

 



Autore: Francesco Redi
President and founder at Twissen. Manager in Local Development, Tourism Policies,  EU Funds. He cooperates with several European universities, public bodies, development agencies, DMOs and enterprises.

Lascia un commento