Studenti e viaggi: il lusso incontra l’esperienza di viaggio

I viaggiatori di giovane età rappresentano sempre di più un segmento profittevole ed in crescita. Come già scritto a riguardo, le generazioni più giovani, in particolare i millennials, cercano un’esperienza di viaggio da poter vivere e raccontare.

Un segmento particolarmente interessante è quello degli studenti. Secondo Student Marketing, i viaggi per giovani e studenti ed i viaggi studio rappresenteranno nei prossimi anni il 25% del mercato turistico globale, mentre il suo valore attuale è di circa € 190 miliardi.

Nonostante la loro giovane età, spesso questi viaggiatori possono permettersi soggiorni più lunghi, ed alcuni addirittura hanno una superiore capacità di spesa . Solitamente preferiscono i cosiddetti viaggi “zaino in spalla”; allo stesso tempo, richiedono servizi confortevoli ad un prezzo conveniente. Difatti, gli studenti stanno seguendo il trend della domanda turistica luxury, domandando servizi di alta qualità sia per i loro soggiorni a lungo termine che per le brevi permanenze da globetrotter, ossia di giramondo.

Questo segmento utilizza Internet prevalentemente per reperire informazioni, per il social sharing (recensioni, punteggi delle strutture, consigli) e per la pianificazione dei viaggi, piuttosto che per il vero e proprio processo di prenotazione. Questo comportamento rivela un ruolo strategico dei tour operator e delle agenzie di viaggio che, per questo mercato, rappresentano un importante canale di prenotazione e promozione, contando fino all’80% di tutte le prenotazioni finali.

Fonte: Student Marketing

Ci sono diversi tipi di prodotti che sono indirizzati ai giovani viaggiatori, tra i quali gite scolastiche, viaggi leisure e alloggi. Experience is queen: gli ostelli non sono più semplicemente delle sistemazioni economiche per soggiorni brevi, ma veri e propri punti d’incontro e di scambio culturale.

Al giorno d’oggi, molte strutture vengono specificatamente ideate per loro. Un esempio calzante è dato dal The Student Hotel, azienda con sede nei Paesi Bassi ma in espansione in molte destinazioni europee. Questa tipologia di alloggio unisce lussuosi soggiorni a lungo termine a servizi per i globetrotter, combinando il concetto di ostello a quello di “casa dello studente”.

Esistono anche delle OTA che si concentrano su questo mercato, come Student Universe. Il suo sito internet permette ai soli utenti tra i 18 e i 26 anni, di prenotare convenienti opzioni di volo, alloggio, tour e viaggi di gruppo. L’OTA britannica STA Travel combina la ricerca di alloggi e voli economici a quella di discount cards, assicurazioni di viaggio e tour. Student.com è incentrato sulla ricerca di sistemazioni e offre soluzioni vantaggiose vicino alle università, in oltre 400 paesi attorno al mondo. Anche i portali di destinazione, come Visit Britain, offrono prodotti ideati per gli studenti, come ad esempio delle tessere sconto.

Noi di Twissen abbiamo osservato che i giovani e gli studenti che viaggiano stanno seguendo il trend del turismo luxury ed esperienziale, e nuovi prodotti sono pensati e creati appositamente per loro. Millennial è la parola che meglio descrive questo target, e vi è una crescente attenzione da parte di tutti i settori dell’industria del Travel & Tourism. Le agenzie di viaggio stanno mettendo a punto nuove strategie per soddisfare questa domanda, in quanto mantengono un ruolo strategico nella catena di distribuzione.



Autore: Martina Baldo
She graduated in Intercultural Development of Tourism Systems and she has a passion for foreign languages and cultures. Since 2016 she works as administration and tourism project manager at Twissen.

Lascia un commento