Sostenibilità e digital transformation alla base della visione della ETC per le NTO Europee

La European Travel Commission (ETC) ha pubblicato un report intitolato “The changing tourism environment and its impact on the work of NTOs, che da un lato analizza l’impatto della pandemia di Covid-19 sulle National Tourism Organisations (NTO), dall’altro fornisce idee e raccomandazioni per uno sviluppo turistico sostenibile, che possa migliorare la vita delle comunità locali e il rispetto per l’ambiente, il tutto continuando a offrire grandi esperienze ai turisti.
La pandemia ha spostato il focus delle NTO su altre priorità, come il mercato interno, le operazioni di crisis management, il sostegno alle PMI e lo sviluppo di soluzioni digitali.

Figura 1. La Vision dell’ETC e il Framework d’azione per le NTO Europee, 2021-2030

La Figura 1 illustra la vision della ETC, seguita da un relativo set di obiettivi strategici che contribuiscono a molti degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.
Le NTO, il cui ruolo di leader e coordinatori del settore turistico è fortemente evidenziato nel report, devono focalizzare la loro vision per il decennio su tre aspetti chiave:  

    • sostenibilità nel lungo termine
    • processi e pratiche di destination management importanti 
    • digital transformation 

Quest’ultimo punto, riportato anche come “smart tourism”, comprende l’implementazione di nuovi applicativi digitali per migliorare efficienza, sostenibilità, integrazione nell’intero settore. I benefici dello sviluppo tecnologico sono molteplici: migliore intelligence per la pianificazione e le politiche legate alla gestione delle destinazioni, un più efficiente uso delle risorse, trasporti locali più efficienti, migliori operazioni di marketing e vendita, un’esperienza di visita incrementata.
Il primo passo verso lo smart tourism, secondo la ETC, dovrebbe essere la creazione e implementazione di un piano dettagliato per la digital transformation, in collaborazione con dipartimenti governativi e agenzie e coerentemente con lo sviluppo in altri settori. Ovviamente, la stessa NTO deve passare attraverso il processo di digital transformation, per mostrare la sua leadership e ispirare gli altri attori.
Organizzazioni turistiche di livello nazionale, regionale e locale dovrebbero cooperare per stabilire una piattaforma comune per gli applicativi turistici, così come data hub per collezionare dati da molteplici fonti. 

Noi di Twissen abbiamo osservato come la creazione di nuove partnership tra attori pubblici e privati, così come tra destinazioni, insieme alla raccolta di dati, siano fondamentali per quelle NTO e DMO che aspirano ad una veloce ripresa e vogliono costruire una strategia sostenibile nel lungo termine. Inoltre, come abbiamo precedentemente riportato, ora più che mai il processo di digital transformation nel settore turistico richiede programmi di reskilling e upskilling coinvolgendo istituti educativi e di formazione. 

Scarica qui il report completo.



Lascia un commento