La sostenibilità decolla negli aeroporti

L’aeroporto di Monaco ha annunciato che intende ridurre del 60% le emissioni di CO2 entro il 2030, diventando il primo aeroporto a zero emissioni, come riportato da Airportcarbonaccreditation.org.

L’aeroporto tedesco ha messo in preventivo una spesa che ammonta a 150 milioni di euro per sviluppare questo programma di tutela ambientale, che prevede in particolare un approvvigionamento energetico da energie rinnovabili, migliorie di controllo date dalle nuove tecnologie intelligenti e un maggior utilizzo di mezzi elettrici all’interno della struttura.

Il caso dell’aeroporto di Monaco non risulta essere isolato. Infatti, l’aeroporto di Gatwick (Londra, UK) acquista elettricità derivante al 100% da fonti rinnovabili già dal 2013. Durante il World Economic Forum di Davos, è stato annunciato che Gatwick entrerà a far parte dell’alleanza RE100, che include tutte le realtà pubbliche e private che si alimentano al 100% da energie rinnovabili. L’aeroporto ha in progetto di azzerare le emissioni di CO2 entro la fine del 2017.

Il Kuwait International Airport, grazie ai pannelli fotovoltaici che lo ricoprono interamente e alle proprietà termoconduttive dei suoi materiali di costruzione, è stato il primo al mondo a raggiungere la certificazione ambientale Leadership in Energy and Environmental Design Gold. Tale certificato, rilasciato dal Green Building Council, attesta l’efficienza energetica e l’impronta ecologica degli edifici. L’aeroporto di Bologna vuole raggiungere l’obiettivo di una crescita sostenibile che gli permetta di ridurre del 93% le emissioni di CO2 e diventare, entro il 2023, un punto di riferimento della mobilità europea.

Noi di Twissen osserviamo che vi è una crescente attenzione alla sostenibilità da parte degli aeroporti, in linea con quanto registrato in altri settori dell’industria. Nella stessa direzione si stanno muovendo le stazioni ferroviarie e le autostazioni, sposando nuovi modelli di business che vedono questi luoghi trasformarsi sempre di più in destinazioni per lo shopping e per il tempo libero.



Autore: Francesco Redi
President and founder at Twissen. Manager in Local Development, Tourism Policies,  EU Funds. He cooperates with several European universities, public bodies, development agencies, DMOs and enterprises.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.