Bando Europeo Investe 8 Milioni Per L’innovazione E La Digitalizzazione Nel Turismo

Si possono presentare fino alla scadenza del 12 febbraio 2021 le istanze al bando “Diffusione dell’innovazione e della digitalizzazione nel settore del turismo” pubblicato dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma COSME– Competitività delle imprese e delle PMI 2014-2020. 

L’obiettivo generale del bando è di favorire la diffusione della digitalizzazione e dell’innovazione per le PMI turistiche attraverso la cooperazione transnazionale e il rafforzamento delle capacità, mentre l’obiettivo specifico è di sviluppare schemi di supporto transnazionali ed inter-ecosistemi al fine di rafforzare le capacità per la digital transformation, l’innovazione e le soluzioni di smart tourism per le PMI nell’ecosistema turistico. 

Le proposte devono essere presentate da raggruppamenti che contano dai 5 ai 10 partner di varia natura aventi sede in almeno 5 diversi Paesi eleggibili, incluso 1 o 2 enti pubblici ed almeno una business support organisation. Ogni network dovrà supportare, anche finanziariamente, un totale di minimo 60 PMI turistiche di almeno 3 diversi Paesi eleggibili. 

Il risultante network transnazionale composto da partner pubblici e privati agirà come intermediario, organizzando attività specifiche per le PMI turistiche nei diversi Paesi. Questa rete organizzerà ed offrirà supporto diretto alle aziende beneficiarie per rafforzare le loro capacità nello sviluppo e nell’implementazione di servizi ed attività nuove o dotate di approcci innovativi grazie all’aiuto delle tecnologie digitali. Inoltre, faciliterà la cooperazione transfrontaliera/transnazionale per favorire l’apprendimento peer-to-peer come lo scambio di conoscenza e di buone pratiche nello stimolare la diffusione della digitalizzazione, dell’innovazione e delle nuove tecnologie nel turismo. 

L’Agenzia Esecutiva per le PMI – EASME è il soggetto delegato per la gestione del bando e prevede di finanziare tra gli 8 e gli 11 progetti che dovranno durare tra i 25 ed i 36 mesi. Ogni progetto approvato riceverà un contributo pari al 75% dei costi ammessi fino ad € 1 mln di co-finanziamento. Il budget totale del bando ammonta a € 8mln. 

Le proposte dovranno essere competitive e saranno valutate secondo la rilevanza, la qualità delle attività progettate, l’impatto e l’efficienza del budget previsto. 

Noi di Twissen abbiamo osservato che le competenze digitali sono necessarie per affrontare le sfide sopraggiunte a seguito della pandemia. Le proposte dovranno tenere in forte considerazione i fabbisogni delle PMI, che sono le protagoniste di questo bando e che rappresentano la spina dorsale dell’industria turistica. È prevedibile che questa azione possa contribuire a velocizzare la ripresa di tutto il settore. 



Autore: Francesco Redi
President and founder at Twissen. Manager in Local Development, Tourism Policies,  EU Funds. He cooperates with several European universities, public bodies, development agencies, DMOs and enterprises.

Lascia un commento