Il settore del trasporto via terra offre nuove opportunità con la sharing economy

Negli ultimi anni la sharing economy ha portato importanti evoluzioni in diversi settori dell’industria del Travel & Tourism. Ad esempio, secondo le stime di Certify, che offre alle aziende un servizio di reportistica delle spese di viaggio e trasferta, nel 2016 il totale delle ricevute emesse dalle compagnie di ride sharing ha per la prima volta superato quelle emesse dai tradizionali operatori del settore di trasporto su gomma, come i taxi e le compagnie di noleggio di autovetture. Come riportato da Deloitte nel “2017 Travel and Hospitality Industry Outlook”, le aziende che operano nel ride sharing competono costantemente tra di loro e si trovano ad affrontare quotidianamente sfide derivanti, ad esempio, dal panorama legislativo che varia di Paese in Paese, e da altre questioni sociali, quali la sicurezza. Abbiamo già visto come la sharing economy nel trasporto su gomma stia coinvolgendo anche il settore degli autobus, con compagnie quali FlixbusBusforfun e GoGoBus, e abbia permesso lo sviluppo di un sistema di OTA specifiche del settore, come Busbud e Checkmybus.

Al di là del trasporto su gomma, grandi passi si stanno compiendo anche nel settore ferroviario. Si sono sviluppate alcune piattaforme che intermediano i viaggi, all’insegna della semplicità e della customer experience. Un esempio è rappresentato da Trainline, che permette all’utente di scegliere tra le offerte delle diverse compagnie ferroviarie la migliore opzione per la tratta che desidera percorrere. Anche in questo caso, l’esperienza del cliente finale è la parola chiave. A questo proposito, un’interessante novità introdotta da Trainline consiste nell’indicazione in tempo reale del binario da cui partirà il treno tramite l’app mobile, così da mantenere sempre informato il viaggiatore. Trainline ha recentemente integrato l’offerta della belga BeNe Rail, e raggiungendo una potenziale utenza di 225 milioni di viaggiatori, unendo circa 24mila stazioni in 24 Paesi europei.
Secondo le stime aziendali nel 2016, in Italia il numero di utenti è aumentato del 490% rispetto all’anno precedente; nel dettaglio il 57% accede tramite desktop ed il 43% da mobile. La tratta più venduta è stata Milano-Roma, acquistata soprattutto dai business traveller al di sotto del 40 anni.

Un modello di business che sta avendo successo è GoEuro, un metamotore che permette di scegliere tra diversi mezzi di trasporto (quali autobus, treni e aerei) per percorrere una determinata tratta, comparandone convenienza e velocità.

Noi di Twissen abbiamo osservato che il trasporto via terra (treni, autobus e auto) sta presentando continue innovazioni e nuove soluzioni di business finora prerogativa di altri settori. La customer experience è l’elemento fondamentale che contraddistingue e qualifica sia i servizi che le piattaforme che si occupano della loro gestione e vendita, consapevoli della centralità del cliente-turista.



Autore: Martina Baldo
She graduated in Intercultural Development of Tourism Systems and she has a passion for foreign languages and cultures. Since 2016 she works as administration and tourism project manager at Twissen.

Lascia un commento