Come le destinazioni e le attrazioni turistiche si promuovono sulle piattaforme online cinesi

Con un bacino di utenti mensili di oltre 1,2 miliardi, WeChat è la più importante piattaforma social in Cina. Tuttavia, anche per quelle imprese e destinazioni turistiche attive in questa app di messaggistica, integrare Weibo nella loro strategia di marketing potrebbe essere una scelta efficace per raggiungere e coinvolgere ampiamente gli utenti.

Iniziamo considerando le principali differenze tra questi due social network. WeChat è un’applicazione progettata per chattare, oltre a permettere ai suoi utenti di compiere molte altre azioni, dai pagamenti alla prenotazione di voli e alberghi. Weibo è una rete di microblogging, con circa 600 milioni di utenti registrati, progettata per connettersi, trovare notizie e informazioni da fonti affidabili, seguire brand e condividere esperienze. Mentre WeChat ha un approccio più privato e incentrato sulle relazioni, permettendo alle aziende di indirizzare la loro strategia di marketing a target specifici e focalizzarsi sulla customer loyalty a lungo termine, Weibo è più aperto, veloce, coinvolgente e visibile, grazie al suo approccio one-to-many che fornisce ai brand un grande seguito.

Il diverso approccio e le possibilità offerte da queste due piattaforme di social media emergono anche dall’analisi dei dati relativi alla performance delle imprese turistiche e delle destinazioni nel 2020. Dragon Trail, infatti, ha tracciato le performance di NTO, DMO, attrazioni e altre imprese legate al turismo per identificare le migliori pratiche di marketing digitale in WeChat e Weibo.

Analizzando i due report sulle classifiche riguardanti l’anno 2020, possiamo osservare la performance delle destinazioni europee nelle due piattaforme. Per quanto riguarda il rapporto su WeChat, tra le prime 10 DMO d’oltremare con il maggior numero di visualizzazioni per tutti i post pubblicati abbiamo Forever Edimburgh e YesMilano. Tra le prime 10 NTO, le destinazioni europee che hanno ottenuto importanti risultati sono Visit Sweden, Visit Norway e Visit Britain.

Spostando la nostra attenzione sul report riguardante Weibo, osserviamo una situazione diversa. Forever Edimburgh, Visit Flanders, Bayern Tourismus e Visit Copenhagen sono tra le prime 10 DMO d’oltremare con il maggior engagement per tutti i post pubblicati. Per quanto riguarda le NTO, l’ENIT guida la classifica grazie ai risultati ottenuto con un post su Fu Jing, cantante e attrice cinese nominata “amica del turismo italiano”. Anche Visit Norway, Svizzera, Germania e Visit Denmark sono tra le destinazioni più performanti in termini di engagement.

Per quanto riguarda i musei e le attrazioni europee, il British Museum, il Museo del Louvre, il V&A Museum e Versailles risultano essere tra le prime 10 attrazioni d’oltremare per quanto riguarda le visualizzazioni su WeChat e l’engagement ottenuto su Weibo.

Noi di Twissen abbiamo osservato che le aziende turistiche e le destinazioni che vogliono attrarre i turisti cinesi devono essere attive sia su WeChat che su Weibo, e costruire la loro strategia di comunicazione in base agli obiettivi e alle peculiarità di ogni strumento: mentre WeChat ha un impatto maggiore sulla performance di specifiche campagne di marketing e Call To Actions grazie alla sua comunicazione verticale, Weibo potrebbe essere fondamentale per aumentare la popolarità, l’engagement e attirare l’attenzione sul brand di destinazione.