I player occidentali collaborano con le compagnie cinesi per soddisfare i turisti

La seconda metà del 2016 ed il 2017 hanno visto protagonista un’intensa fase di acquisizioni e fusioni. Nel settembre del 2016, Marriott ha inglobato Starwood Hotels Hotels and Resorts per 14mld di euro, dando vita alla più grande catena alberghiera al mondo. Allo stesso tempo, anche le OTA, le agenzie di viaggio online, ed i travel marketplace hanno conosciuto questo periodo di consolidamento: Priceline Group ha completato l’acquisizione di Momondo per circa 442mln di euro (550mln di dollari) a supporto di Kayak, mentre Airbnb ha acquisito Luxury Retreats per una cifra che va dai 200 ai 300mln di dollari (160-240mln di euro).

Come abbiamo già riportato, in questa fase di consolidamento Amadeus ha pubblicato “Online Travel 2020. Evolve, Expand or Expire”, prevedendo uno scenario denominato “Travel Marketplace”, che viene descritto come una collaborazione tra player dell’industria del Travel & Tourism di diversa natura (OTA, compagnie aeree, hotel ed altri).

In particolare, i player cinesi hanno dato inizio ad una fase di intensa collaborazione con i player occidentali dell’industria del Travel & Tourism. Uno degli accordi maggiori è stata l’acquisizione da parte del colosso cinese Ctrip del metamotore britannico Skyscanner per 1.64mld di euro (1.7mld di dollari).

Lo scorso agosto, Marriott International Inc ha annunciato una joint venture con Alibaba Group Holding Ltd, la multinazionale cinese che si occupa di ecommerce, retail, Internet, intelligenza artificiale e tecnologia, allo scopo di migliorare l’esperienza di viaggio di milioni di turisti cinesi che viaggiano in tutto il mondo. Infatti, come riportato da Marriott International, da qui a cinque anni sono previsti oltre 700 milioni di turisti cinesi a livello internazionale. 4Hoteliers riporta che questa joint venture gestirà la vetrina di Marriott su Fliggy, ossia la piattaforma di servizi di viaggio di Alibaba. Inoltre, si occuperà anche della vendita diretta alla clientela di Alibaba, fornirà un collegamento tra i programmi di fidelizzazione di Marriott ed Alibaba e sarà da supporto agli hotel Marriott in tutto il mondo tramite contenuti, programmi e promozioni dedicati alla clientela cinese.
Come abbiamo già riportato, i turisti cinesi richiedono sempre più esperienze di viaggio di alta qualità e luxury. Infatti, la joint venture mira a fornire esperienze personalizzate semplici da organizzare, pagamenti wallet free e vantaggi per i nuovi membri dei programmi di fidelizzazione per aumentare la loyalty.

Noi di Twissen abbiamo osservato che le compagnie cinesi stanno sempre più investendo nei player occidentali dell’industria del Travel & Tourism. Nel frattempo, le compagnie occidentali possono trarre profitto dalla collaborazione con i player cinesi, attirando un maggiore numero di clienti tramite la personalizzazione delle esperienze di viaggio.