Come la conversione delle prenotazioni passa attraverso i video

Amadeus ha recentemente lanciato un videoplayer che permette di effettuare prenotazioni online durante la visione del video.

La fruizione è molto semplice. Durante la visione è possibile ottenere più informazioni sulle attrazioni che si stanno vedendo, e su altre ancora, fino ad arrivare alla prenotazione: il tutto cliccando sullo schermo.

La soluzione si chiama Amadeus Video Solution e permette alle aziende turistiche, siano esse destinazioni, hotel, ristoranti o agenzie, di inserire call to action cliccabili e dettagli di prenotazione durante lo scorrimento di un video, magari proprio mentre stanno scorrendo scene che le descrivono.

Di certo non è la prima soluzione di interazione sui video, ma è pensata specificamente per l’industria del Travel & Tourism.

La rivista francese Quotidien du Turisme riporta che 2 viaggiatori su 3 trovano ispirazione nei video per la scelta del viaggio e visitano più di 38 siti. L’interazione con i video permette un maggiore engagement e può aiutare ad aumentare le conversioni.

Un utilizzo molto efficace potrebbe essere quello legato ai travel blogger e a quei video che diventano virali con milioni di visualizzazioni.

Un ultimo aspetto di sicuro interesse è la misurabilità di determinate azioni o campagne soprattutto se collegate a uno o più contenuti video; in questo caso potrebbe risultare maggiormente facile comprendere le dinamiche e le performance.

Noi di Twissen abbiamo osservato che, soprattutto per le nuove generazioni, i video sono un contenuto determinante nella scelta del viaggio e possono diventare un strumento efficace per aumentare la conversione delle prenotazioni con l’aiuto della tecnologia e con un approccio centrato sul cliente.