Il Travel & Tourism continua ad essere un settore sicuro per l’economia globale

Il turismo continua ad essere uno dei settori trainanti dell’economia globale, registrando risultati sorprendenti ed in continua crescita. Come riporta il World Tourism Barometer appena pubblicato dallo UNWTO, gli arrivi turistici internazionali sono cresciuti a livello globale del 6% nel periodo gennaio – aprile rispetto agli stessi mesi dell’anno precedente, generando 369 milioni di presenze.

Lo UNWTO riporta le performance notevoli registrate in alcune regioni, in particolare Medio Oriente (+10%), Africa (+8%), Europa (+6%), Asia e Pacifico (+6%) e America (+4%). L’Europa, in particolar modo, sta registrando interessanti risultati di ripresa, nonostante i continui attacchi terroristici che hanno minacciato alcune delle destinazioni più popolari. L’Europa Mediterranea ha registrato un aumento del 9% degli arrivi, rispetto ad un +1% dello stesso periodo dell’anno precedente. Ma la regione più sorprendente è risultata essere l’Europa dell’est, con una crescita del 4% rispetto alla crescita zero dello scorso anno. Una delle cause di questo aumento potrebbe essere il crescente interesse dei turisti verso destinazioni alternative, che presentano un’offerta turistica simile a quelle che sono state minacciate dal terrorismo internazionale. L’Europa del nord, invece, ha registrato una crescita del 9%, in aumento rispetto al +7% del 2016.

In Asia, le regioni del sud hanno riportato la crescita maggiore, +14% rispetto allo scorso +9%. Il Nord-Est, invece, riporta una crescita più moderata, ossia +5% rispetto allo scorso +9%.

In assoluto, però, le regioni che hanno riportato la crescita maggiore sono il Nord Africa, che ha registrato una crescita del 18%, e il Medio Oriente (+10%), che dimostra una ripresa sostenuta rispetto al -4% dello scorso anno.

Fonte: UNWTO

Come riporta Forbes Middle East, il Medio Oriente rappresenta un caso particolarmente interessante. Questa regione, infatti, è rapidamente passata dall’essere una delle più popolari dal punto di vista turistico ad un declino continuo. Secondo il Forbes, una delle ragioni che può aver portato ora ad una crescita così evidente è il tentativo incessante degli operatori turistici di ripromuovere queste regioni ai flussi turistici internazionali, anche attraverso investimenti in campo alberghieri, l’aumento dei collegamenti con l’Asia ed alcuni provvedimenti di facilitazione dei visti.

MEMO – Middle East Monitor, riporta che uno dei Paesi che ha guidato la crescita del Medio Oriente e del Nord Africa (MENA) è la Tunisia, con gli arrivi internazionali in crescita del 29,3%. I suoi mercati d’origine principali sono stati Francia, Regno Unito (nonostante le limitazioni di viaggio imposte dal Governo) e Russia.

Lo UNWTO riporta che le previsioni per il prossimo periodo, che andrà fino ad agosto, sono rosee, considerando i risultati appena registrati e l’imminente stagione estiva.

Noi di Twissen abbiamo osservato che, ancora una volta, l’industria del Travel & Tourism riesce ad essere un settore trainante dell’economia globale, registrando risultati crescenti nonostante il periodo di incertezza che ormai coinvolge tutte le destinazioni turistiche più popolari. Nuovi prodotti turistici, promozione e desiderio di ripresa stanno riuscendo a riportare alla stabilità anche le destinazioni che, fino ad oggi, hanno sofferto maggiormente dal difficile panorama internazionale.